Chancha Via Circuito // Live a Napoli // European Tour @ , Napoli [14 luglio]

Chancha Via Circuito // Live a Napoli // European Tour


602
14
luglio
18:00 - 06:00

 Pagina di evento
Via Raimondo Annecchino, 80078 Pozzuoli NA, Italia
Black Papaya presenta

“Sud United” rassegna musicale itinerante.

Dopo il grande successo del concerto di La Yegros, tenutosi a Giugno presso lo Scugnizzo Liberato, Napoli è pronta ad ospitare un altro artista internazionale proveniente dal Sud America.

SABATO 14 LUGLIO

CHANCHA VIA CIRCUITO — Live (ARG)
Bienaventuranza European Tour

FREE ENTRY
(sottoscrizione libera)

L’evento si svolgerà presso l’ex convitto Monachelle ad Arco Felice, uno spazio liberato davvero speciale, ricco di verde e situato sul mare.
Una cosa è certa, resterete a bocca aperta!!!
Musica, mare e sorrisi fino all’alba!!!

Possibilità di free camping in spiaggia!

Ex Convitto Monachelle
via Raimondo Annecchino, 119d, Arco Felice, Pozzuoli, 80078.
(alle spalle della fermata della cumana di Arcofelice)

PROGRAMMA

A partire dalle ore 18:00 si terranno laboratori gratuiti di percussioni aperti a tutti a cura del maestro Gianluca Salerno alias Xango

ore 19:30 // Djset di apertura

ore 20:34 // Tramonto

ore 21:00 // Hz Connection 432 — Live (ITA)

ore 22:00 // Napoli Rockers Syndicate — Live (ITA)

ore 23:30 // Kaleema — Djset (ARG)

ore 00:00 // Chancha Via Circuito — Live (ARG)

dalle ore 01:30 // Skat Busted e Fronte Afrocumbiero Partenopeo — Djset (ITA)

CHI?
CHANCHA VIA CIRCUITO
A partire dal 2005, il producer/dj argentino Pedro Canale ha iniziato a modellare con pazienza e la straordinaria dedizione di un artigiano il progetto Chancha Via Circuito, che lo ho portato in giro per il mondo e dato la possibilità di imprimere il proprio marchio indelebile a quella che oggi viene considerata la nuova ondata di musica elettronica latinoamericana.
Misticismo, tradizione, natura e suoni elettronici d’avanguardia dominano le sue composizioni permeate da uno stile inconfondibile.
L’inizio della sua carriera è segnato dall’incontro con il maestro Marcelo Fabian e dall’esplorazione della cumbia digitale, in seguito, dopo diversi viaggi in tutta l’America Latina, Chancha Via Circuito inizia ad aggiungere nuovi “colori” acustici e paesaggi sonori.
Il suo ventaglio stilistico si è quindi aperto notevolmente raggiungendo una combinazione senza precedenti dove si mescolando sapientemente folklore argentino (La Pampa e Le Ande), lo stile “sonidero mexicano”, taluni ritmi brasiliani, arpe paraguayane e registrazioni della foresta equatoriale, il tutto legato dal linguaggio originario della Cumbia.
La sua formula sensuale e accattivante lo ha reso rapidamente uno degli artisti di punta nel suo genere; i suoi tre album, i remix e gli EP sono usciti in Argentina, USA, Europa e Giappone per importanti etichette come ZZK Records e Crammed Disc, superando i confini del territorio sudamericano e rendendo Chancha Via Circuito
uno dei progetti più richiesti dai principali festival europei e americani (MUTEK, ROSKILDE, VIVE LATINO, fra gli altri).
Dal vivo, Pedro Canale è accompagnato da Heidi Lewandowski (attiva con il suo progetto solista come KALEEMA) e da Federico Estevez.
Il grande pubblico ha conosciuto le sonorità di Chancha Via Circuito grazie ad una della sue hit principali: l’eccezionale remix del brano tradizionale “Quimey Neuquén” di José Larralde, uscito nel 2013 nella colonna sonora della serie TV cult “Breaking Bad”.
I più attenti ricorderanno la scena in cui Walter White sotterra milioni di dollari nel deserto, fra la sabbia e il sole cocente, accompagnato da groove lento e avvolgente di Chancha Via Circuito.
L’8 giugno 2018 è uscito il quarto album “Bienaventuranza” per l’etichetta newyorchese di culto Wonderwheel Recordings.

LINK:
https://soundcloud.com/wonderwheel- recordings/chancha-via-circuito-ilalo-ft-mateo- kingman (NUOVO SINGOLO) https://facebook.com/chanchaviacircuito https://soundcloud.com/chanchaviacircuito https://open.spotify.com/artist/6E8vZ5lkpXbXlkgHhb VJSl https://youtube.com/watch?v=yJGL1hdl8Cw https://youtube.com/watch?v=2YjQlLg6bUM

— KALEEMA
En la música de Kaleema lo exótico y lo orgánico colisionan sutilmente: suaves texturas y cálidas melodías sudamericanas y de folklore africano se fusionan en el beat electrónico conviviendo coros hipnóticos y arreglos de cuerdas ensoñados.
De formación musical clásica, la compositora y productora Heidi Lewandowski une en su creaciones la formalidad técnica con el pulso afrocolombiano y los instrumentos clásicos con pop & hip hop.
Kaleema refleja el sonido de un alma libre de fronteras territoriales y musicales.
«Nómada» es su primer disco y con él ya ha girado por Europa y Latinoamérica.
https://soundcloud.com/kaleema_ba
— NAPOLI ROCKERS SYNDICATE
Napoli Rockers Syndicate nasce nel 2010 dall'incontro di giovani musicisti campani, accomunati dallo smisurato amore per la musica giamaicana e dall'esigenza di dotarsi di uno strumento collettivo di crescita e diffusione culturale. Diffusione di quella «cultura», appunto, che tutt'altro che «neutra» come si impegnano a farci credere ogni giorno, imponendoci logiche commerciali e gusti dettati dal mainstream, è legata a ben precise dinamiche economiche e di classe. È proprio il rovesciamento di questa logica uno dei fondamenti «culturali» di Napoli Rockers: il reggae è da sempre stato il suono degli ultimi, dando voce a chi mai ne aveva avuta, chiedendo uguaglianza e giustizia sociale. Nel 2016 la band registra il primo singolo ufficiale “Throughout the Moonlight”, collaborando con Dennis Bovell, una delle voci giamaicane che più hanno fatto la storia del reggae e arrangiando un brano che è un omaggio alla città che amiamo e che è la culla da cui tutto è partito.
Nel 2018 la band è impegnata in tour per la presentazione del disco e nella stesura di nuovo materiale!
Hanno collaborato con: Rod Taylor, Dennis Bovell, Michael Prophet, Earl 16, Martin Campbell,Afrikan Simba, Cedric Myton, R.Zee Jackson etc.
https://soundcloud.com/napolirockersyndicate
— SKAT BUSTED
Skat Busted, nasce a Castellammare di Stabia muovendo i primi passi come percussionista tra latin jazz e musica Afro-Cubana. Approccia il djing nel 2013 facendo partire il suo viaggio di ricerca musicale dal sound della Giamaica di fine anni 50 e inizio degli anni 60 creando, cosi, le fondamenta della propria formazione come Selector. Si parte dalla prima, fragorosa, genuina onda dello Ska seguendolo in tutte le sue declinazioni, evoluzioni e migrazioni che il genere ha avuto: Rocksteady, Reggae, Roots, 2 Tone, Reggae Muffin, Dub, fino al Rude Boy Sound inglese. La formazione come percussionista e la propensione verso i ritmi latini lo porta a ritornare alle origini; dall'Africa all'America Latina, descrivendo un viaggio che ritiene mai finito, lì dove il ritmo è primordiale: Cuba, Messico, Perù, Colombia e una ricerca ossessiva per il suo ultimo amore, la Cumbia. Eclettico per natura, collezionista per devozione, Dj Selecta per vocazione.
— FRONTE AFROCUMBIERO PARTENOPEO
Il fronte afrocumbiero partenopeo è un collettivo musicale che nasce dalla passione per la musica afro e la musica cumbia seguendo in realtà quella che è l'intersezione originaria di queste due componenti musicali in Sud America.
L'idea è quella di promuovere le varie influenze che entrano dentro la cumbia, non disdegnando le sempre più frequenti e interessanti fusioni e sperimentazioni di cumbia, cumbia psichedelica amazzonica, alle combo con l'elettronica, l' hip hop, le sonorità indigene e afrodiscendenti, la cumbia digital, tropical e zouk.
Di queste influenze ci interessa il meticciato e l'impronta afrocolombiana ovvero la musica delle comunità afrodiscendenti, non a caso la champeta colombiana tradizionale trova spazio nei nostri djset e insieme ad essa la musica africana soukous, highlife, funana e afrobeats rimarcando il ponte musicale che i due continenti creano.
Con lo spirito di proporre sempre nuove e interessanti fusions i nostri live set sono accompagnati spesso da percussioni live e/o voce.
Con esibizioni in giro per la Campania, tra Napoli, Roma e Copenaghen, e con l'intento di diffondere la musica cumbiera e le afro-latin vibes fra i nostri ospiti ci sono: Sara Hebe, La Terrorista del Sabor Mariana Davila, San Ignacio, Pablo Gaviria, Oscilador Bass & Ixindamix, dj Mukambo, Makossa, Tony Esposito la yegros e more…
https://facebook.com/fronteafrocumbieropartenopeo/
— HZ CONNECTION 432
Il collettivo artistico Hz Connection 432 nasce nella primavera del 2014.
La formazione principale composta da Hand pan accordato a 432Hz (Totore Jack), chitarra elettrica, synths e controller midi/audio (Lù Fiorillo), inizia ad esibirsi in strada ed in svariati buskers festival con il progetto «HzC Fire Connection», in cui i giochi di fuoco (Davide Postiglione) si legano alle atmosfere targate HzC creando uno spettacolo suggestivo e magico.
Dal 2016 HzC 432 inizia un intenso lavoro in campo olistico e wellness.
Insieme alla giornalista, danzatrice ed istruttrice Federica Frascogna viene sviluppato il metodo «Movement Vibration», consistente in un connubio tra discipline di movimento consapevole (tra cui il Pilates matwork) e frequenze psicoacustiche terapeutiche.
Nel 2017 viene realizzato il primo lavoro discografico della band, «MetamorSophy», pubblicato dall'etichetta napoletana Voolcano Harmonix records. 8 brani composti su frequenze terapeutiche portanti, relative alle frequenze di risonanza dei 7 Chackra. L'intero disco si avvale di un lavoro grafico eccezionale, realizzato dall'artista napoletano NAFO (Roberto Norelli).
Nel 2018 il collettivo si allarga ancora con l'ingresso del Dott. Vincenzo Longo, ex primario del reparto terapia del dolore e specialista in medicina olistica e l'arch.tto Marco Cecere, bassista, scenografo, impegnato in un intenso progetto artistico e sociale insieme ai rifugiati politici africani con il progetto «l'Avventura di latta». Tutt'ora il collettivo è impegnato nella promozione del disco ed in tutte le attività collegate al più grande progetto HzC 432.

https://facebook.com/HzConnection432music/
— DOVE?
MONACHELLE
L'ex convitto delle Monachelle, situato ad Arco Felice — Pozzuoli, è una struttura non utilizzata da anni, di proprietà del comune di Napoli, preda del degrado e dell'abbandono. Attualmente è oggetto di un'opera di bonifica da parte della cittadinanza attraverso la promozione di attività culturali, musicali, sportive il tutto finalizzato alla riqualifica del territorio e alla restituzione di un magnifico spazio alla collettività.

L'ex convitto delle Monachelle si trova alle spalle della fermata della cumana di Arco Felice

https://monachelle.org/
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Napoli :

Escher Napoli - Tickets
Escher Napoli - Tickets
PAN Palazzo delle Arti Napoli
Thegiornalisti in concerto a Napoli *Sold out*
Thegiornalisti in concerto a Napoli *Sold out*
Palapartenope
Maluma Live a Napoli • 11 ottobre
Maluma Live a Napoli • 11 ottobre
Complesso Palapartenope
Maluma Napoli 11 Ottobre 2018
Maluma Napoli 11 Ottobre 2018
Casa della Musica "Federico I" - c/o Teatro Palapartenope
Thegiornalisti at Teatro Palapartenope - Napoli
Thegiornalisti at Teatro Palapartenope - Napoli
Complesso Palapartenope
Thegiornalisti - 3 novembre Napoli, Palapartenope
Thegiornalisti - 3 novembre Napoli, Palapartenope
Complesso Palapartenope
Fiera del Libro di Napoli - Ricomincio dai Libri
Fiera del Libro di Napoli - Ricomincio dai Libri
Museo Archeologico di Napoli
MALUMA - FAME Tour - Napoles
MALUMA - FAME Tour - Napoles
Complesso Palapartenope
Ghali live a Napoli / #ghaliintour
Ghali live a Napoli / #ghaliintour
Palapartenope
Occupare Piazza Plebiscito per far tornare "Cattivi Pensieri"
Occupare Piazza Plebiscito per far tornare "Cattivi Pensieri"
Piazza Plebiscito
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!